Attenzione_Campagna_Comunicazione

Catturare l’attenzione. Ecco alcune strategie vincenti

Riuscire ad ottenere l’attenzione del pubblico, sempre più distratto, non è facile. Colori, immagini e copy concisi e originali si rivelano una strategia vincente.

In un contesto dinamico e pieno di stimoli, come quello attuale, riuscire a catturare l’attenzione del pubblico è un compito tutt’altro che facile.
Ogni giorno ci scorrono davanti agli occhi tantissime immagini e stimoli visivi. Che siano cartelloni pubblicitari, che incrociamo quando facciamo una passeggiata; foto o post che troviamo sulle bacheche dei nostri social network o che sia un volantino datoci da una ragazza per strada, raramente ci soffermiamo ad osservare questi messaggi attentamente.

Vediamo ma non osserviamo.

Sono troppi gli stimoli. Dobbiamo fare una selezione. Dare a tutti la stessa attenzione sarebbe impossibile.

È stato stimato che per riuscire a catturare l’attenzione di qualcuno ci vogliono 7 secondi.
In questo effimero lasso temporale la nostra mente analizza il messaggio e valuta se ciò che stiamo osservando ci attrae.

Come riuscire a catturare l’attenzione?

Ad un primo impatto ciò che visivamente ci attrae quando osserviamo un annuncio pubblicitario sono i colori.
Ogni colore trasmette un significato.Per questo viene scelto in base ai valori, al prodotto e al tipo di messaggio che si vuole trasmettere.

Per fare alcuni esempi, il rosso è un colore che esprime energia, potenza e passione. È il colore della Coca Cola, della Virgin e dei Lego.

Il blu, invece è un colore più pacato e dall’aspetto “serioso”, trasmette forza, fiducia e autorevolezza. É un colore molto istituzionale e viene usato da Facebook, Unilever, Skype e Intel.

Significato emozionale dei colori

Dopo essere stati attratti dai colori, la nostra mente, poi, analizza il contenuto del messaggio focalizzandosi su immagini e testi.

Le immagini devono essere accattivanti, originali, creative, in grado di evocare, trasmettere, suscitare emozioni e comunicare il messaggio.

Per quanto riguarda i testi devono avere una lunghezza moderata. Un contenuto troppo prolisso rischia di stancare, anche se ben scritto, o addirittura scoraggia ad intraprendere la lettura.

In conclusione bisogna tenere in considerazione che l’attenzione è un fattore che dipende anche dagli interessi, dalle tematiche e dagli argomenti a cui i singoli sono più sensibili. Solo in base allo studio del target che si vuole coinvolgere – combinando insieme colore, testo e immagini – si riesce a creare una strategia creativa in grado di colpire e attrarre chi sta osservando.

Questo articolo è stato scritto daVeronica MorettiLaureata in comunicazione e marketing, mentre cerco di trovare il mio posto nell’affascinante mondo della comunicazione seguo il mantra: “Sii seria ma non prenderti seriamente”. Amo guardare i programmi di cucina mangiando e cucinare torte.
TI POTREBBE PIACERE
cool good eh love2 cute confused notgood numb disgusting fail